Mediazione

Mediazione, conciliazione e risoluzione alternativa delle controversie

Il tentativo di conciliazione è la procedura facilitata dal mediatore in cui le parti, assistite dai rispettivi avvocati, discutono in modo strutturato i termini della possibile risoluzione bonaria della controversia. Ha una durata media di 57 giorni e una percentuale di successo del 52%.

Avvio della mediazione

La procedura si avvia con il deposito dell’istanza di mediazione. ADR Center nomina un mediatore della propria lista e convoca le parti presso un proprio Organismo di mediazione, ovvero presso altri locali ritenuti più idonei o convenienti.

Mancata partecipazione

Nel caso in cui la controparte non accetta l’invito a mediare, nessuna indennità è dovuta per il rilascio del verbale di mancata comparizione.

Primo incontro

Se la parte chiamata accetta l’invito a mediare, si procede con il primo incontro (preliminare) tra il mediatore e le parti, assistite dal legale, anche in video conferenza. Detto incontro si svolge entro 30 giorni dal deposito dell’istanza, e ha lo scopo di verificare le concrete possibilità di successo del tentativo di conciliazione e, in caso positivo, di programmarne lo svolgimento.

Esito negativo

Se anche solo una delle parti ravvisa la mancanza delle condizioni per il buon esito del tentativo, la procedura termina immediatamente, senza costi aggiuntivi rispetto ai costi amministrativi e logistici.

Incontri di mediazione

Se durante questo incontro preliminare le parti e il mediatore ritengono che vi siano le condizioni per la possibile soluzione della controversia in via bonaria, la procedura di mediazione prosegue immediatamente, ovvero in un successivo incontro programmato congiuntamente. Ciò accade soprattutto quando è necessario fare delle verifiche, produrre o scambiarsi documenti e, in generale, compiere atti volti a favorire il buon esito della procedura.

Esito positivo

L’accordo raggiunto dalle parti, se sottoscritto anche dai legali, ha valore di titolo esecutivo. In tutti gli altri casi, l’efficacia esecutiva è subordinata all’omologa, su istanza di parte, del presidente del tribunale.

Esito negativo

In caso di esito negativo, il mediatore redige il verbale di mancato accordo.

Il costo del tentativo di conciliazione, parametrato al valore della lite, è certo e predeterminato. Peraltro, la gratuità del primo incontro abbatte notevolmente i costi delle parti.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ok