Vantaggi

Quali sono i vantaggi della mediazione?

Il procedimento di mediazione offre notevoli vantaggi nella risoluzione delle controversie, tra cui: tempi rapidi, costi contenuti e prevedibili, controllo sul risultato, attenzione agli interessi reali, riservatezza e assenza di rischio.

Scopri nel dettaglio perche preferire il procedimento di mediazione nella risoluzione delle controversie, ripetto alla giustizia ordinaria.

1. Sottoscrizione di un accordo in tempi rapidi

Uno dei principali benefici offerti dalla mediazione è la possibilità di gestire autonomamente il processo di risoluzione della controversia, mantenendone il controllo. La procedura di mediazione è avviata nei tempi concordati tra le parti e l’organismo, e non può durare complessivamente oltre 3 mesi. Nella prassi, gli incontri di mediazione che durano più di uno o due giorni sono in effetti assai rari. Peraltro la possibilità di considerarsi avverata la condizione di procedibilità qualora le parti decidano al primo incontro di porre termine al tentativo con un mancato accordo, di fatto riduce notevolmente la durata della procedura.

2. Costi contenuti e prevedibili

Di pari passo con il contenimento dei tempi va anche quello dei costi. Poiché gli incontri di mediazione vengono fissati per periodi di tempo predefiniti, e le indennità complessive sono predeterminate (e sottoposte per legge a controllo ministeriale), i costi della procedura sono certi e prevedibili.

3. Controllo sul risultato

Le parti assieme ai loro legali, e non il mediatore, stabiliscono i contenuti dell’accordo. Diversamente dal processo e dall’arbitrato, pertanto, non vi è il rischio di una decisione avversa.

4. Attenzione agli interessi reali

Le parti assieme ai loro legali, e non il mediatore, stabiliscono i contenuti dell’accordo. Diversamente dal processo e dall’arbitrato, pertanto, non vi è il rischio di una decisione avversa.

5. Obbligo di riservatezza e segreto professionale

Altro vantaggio straordinario della mediazione è senz’altro il carattere riservato e confidenziale dell’intera procedura, come previsto anche per legge. Sia le parti, sia il terzo neutrale sono tenuti a non rivelare alcuna informazione ottenuta nel corso della procedura. Allo stesso modo, il mediatore non potrà svelare a una parte le informazioni ottenute confidenzialmente dall’altra durante gli incontri separati, a meno che non sia stato altrimenti pattuito.

6. Assenza di rischio

Le parti possono porre termine alla mediazione in qualsiasi momento, e ricorrere alle forme tradizionali di risoluzione delle controversie.

Nr. 1 del Registro degli Organismi di Mediazione – Ministero della Giustizia

ADR Center

Dal 1998, ADR CENTER è cresciuta costantemente fino a diventare un organismo di mediazione tra i più stimati al mondo, e tra i primi in Europa per procedure gestite

Nei suoi Centri di Mediazione e Conciliazione, su tutto il territorio nazionale, l’organismo mette a disposizione delle parti di una lite e dei loro avvocati uno staff esperto e un gruppo selezionato di mediatori specializzati che, ogni giorno, lavorano per risolvere anche le liti più difficili.

Modulistica

Per gli avvocati in mediazione

Per avviare un arbitrato

Per avviare una mediazione secondo il Dlgs 28/2010

Per avere maggiori informazioni sulla mediazione

Per avviare una procedura internazionale

Clausole ADR

L’inserimento nei contratti di una specifica clausola di ADR Center che disciplini la gestione di eventuali controversie è un aspetto di fondamentale importanza per ridurre i costi e i tempi della soluzione delle liti commerciali. Di seguito si riportano alcune clausole modello di mediazione e arbitrato di ADR Center.

Contatti

ADR CENTER

Sede Nazionale

Via Marcantonio Colonna, 54
00192 – Roma
Tel. +39 06 36 09 37

Email: info@adrcenter.com
Pec: adr@pec.adrcenter.com